DI SEGUITO IL PROGETTO PILOTA di STORIE AD ARTE  questo progetto è stato realizzato con il campo sole di ProgrttoCittà nell'estate 2014. Da qui è nata l'idea del concorso.

Storie ad arte

 Percorso Turistico della galleria d’arte all’aperto di Ellera

Utilizzando la galleria d'arte all'aperto realizzata recentemente ad Ellera (Albisola Superiore) si vuole promuovere, attraverso l'arte, la capacità narrativa e immaginativa dei bambini ( storytelling).

Il progetto nasce da un idea dell'Associazione Culturale Teatro 21 che opera da qualche anno sul territorio Albisolese.

La città di Albisola Superiore ha investito in questi due anni notevoli risorse per la riqualificazione del suo territorio dal punto di vista artistico, rifacendosi alle origini ceramiste della zona e permettendo la realizzazione di pannelli in ceramica realizzati da grandi artisti di fama internazionale, esposti in maniera permanente lungo i caruggi del piccolo paesino di Ellera.

Teatro 21 è, come vocazione, molto sensibile all'aspetto artistico figurativo e avendo al suo interno una storica dell'arte, lavora spesso nei suoi laboratori avvalendosi di immagini d'opere d'arte, disegni e oggetti selezionati, con il fine di promuovere in chi li guarda, sensazioni.

Ecco così prendere corpo l'idea di utilizzare le rappresentazioni esposte ad Ellera per ispirare nei fanciulli delle suggestioni,  fino alla possibilità di creare una vera e propria storia.

I bambini verranno guidati, in più incontri, prima ad ascoltare storie ispirate da vari materiali, poi chiamati a intervenire in maniera sempre più consistente ma sempre libera, fino a che loro stessi possano inventare possibili mondi o realtà collegate alle immagini in questione.

Con le parole i bambini possono re-interpretare i significati impliciti nei disegni, cercando di rivelare quanto celato nelle forme e nei colori.

Si pensa alla possibilità di sollecitare i bambini a compiere esercizi ludici di riformulazione dei significati, secondo una scansione ciclica che cercherà continuamente di intercalare la riformulazione verbale alle espressioni non verbali, per poi tornare con più chiarezza di pensiero alla parola (il gioco del  teatro), in un processo continuamente aperto  di rielaborazione dell'esperienza e dei significati.

 

Modalità

Il numero esatto di incontri è da definire in relazione alle risorse reperite per un minimo di 6 incontri da destinarsi a una sola classe/gruppo ( per es. gruppo verticale costituito da ragazzi tra i 6 e gli 11 anni di un centro estivo).

Il luogo dovrà essere diverso da quello del normale svolgimento delle attività, possibilmente l'auditorium. Gli incontri dureranno circa un ora e trenta minuti e saranno condotti da due Operatori Pedagogico Teatrali dell'Ass. Teatro 21.

E' prevista una o due passeggiate lungo le vie di Ellera per ammirare dal vivo le opere.

Il materiale verrà archiviato in maniera scritta e con la realizzazione di piccoli video (previa autorizzazione scritta dai genitori nelle modalità previste dalla legge) in cui i bambini raccontano la loro storia vicino l'opera d'arte. L’allestimento del setting e la realizzazione dei video a carattere amatoriale è a carico  dell’Ass. Teatro21.

 

Verrà realizzato un piccolo libricino illustrato (formato digitale) con le storie dei bambini affiancate alle opere e con possibili percorsi, da distribuire ai visitatori del borgo.

E' possibile ipotizzare un coinvolgimento del Comitato Ellerese molto attivo e sensibile.

L'ideazione e il progetto sono a cura di Sara Moretti  operatrice pedagogico teatrale, insieme a Gaia De Marzo operatrice pedagogico teatrale e storica dell'arte e Paolo Scorzoni educatore, operatore teatrale ed esperto in scrittura creativa.

Il progetto, con il contributo del Comune, potrebbe essere proposto e sviluppato da vari Istituti Comprensivi, promuovendo un "turismo culturale" nel paese di Ellera (in questo modo anche il numero di video aumenterebbe, aumentando il numero delle visualizzazioni, e la ricaduta turistica sul luogo).

 

 

© 2023 by CURTIS STONE. Proudly created with Wix.com